Basso freddo transatlantico

In un mare da uragano nell'Atlantico settentrionale, con una velocità del vento di 220 km all'ora. © Foto/BU: Dr Peer Schmidt-Walther

Berlino, Germania (Weltexpress). Il presidente americano Biden non verrà all’incoronazione di Carlo III. Anche il principe ereditario giapponese farà lo sforzo di presenziare all’Abbazia di Westminster il 6 maggio, in rappresentanza del fratello, l’imperatore Naruhito – e decine di altri capi di Stato, non ultimo il presidente federale austriaco Van der Bellen con la moglie. Solo il più alto rappresentante della nazione più potente del mondo – tradizionalmente legato alla Gran Bretagna dalla tanto decantata “relazione speciale” – sarà assente da questo evento storico, unico nella vita. Per il tabloid di destra moderata Daily Mail, il boicottaggio della cerimonia di incoronazione dimostra chiaramente che Joe Biden “odia la Gran Bretagna”, così come “i suoi amici Harry e Meghan”. Un’indicazione di questo allontanamento dalla Gran Bretagna è stata la rimozione del busto di Winston Churchill, “il più grande statista britannico di tutti i tempi”, dallo Studio Ovale all’inizio della sua presidenza nel 2021. Il quotidiano di qualità “Telegraph” afferma: “Joe Biden ha seriamente insultato la Gran Bretagna”. Ha mostrato solo disprezzo per la “relazione speciale”, per il più stretto amico e alleato dell’America.

Cosa c’è dietro tutto questo? Le origini irlandesi di Biden, che invoca ad ogni occasione. Negli Stati Uniti ci sono più abitanti con antenati irlandesi di quanti irlandesi ci siano nella stessa Irlanda. Per questo motivo Biden ha sempre sostenuto la causa repubblicana irlandese, scrive il “Telegraph” – come dimostra la foto che ha condiviso con Gerry Adams, l’ex presidente del Sinn Fein, l’ala politica del movimento terroristico IRA. La concessione di un visto americano per Adams era stata promossa da Biden con il suo predecessore Clinton – e aveva provocato le proteste del governo conservatore britannico di John Major.

Quando Biden è atterrato a Belfast qualche giorno fa, prima di precipitarsi nella Repubblica d’Irlanda per una visita di tre giorni dopo la sua breve visita nell’Irlanda del Nord del Regno Unito, si dice che abbia praticamente ignorato il Primo Ministro britannico Rishi Sunak, che era venuto appositamente per salutarlo. Il Partito Unionista Democratico (DUP), protestante nordirlandese, ha criticato Biden definendolo “estremamente di parte” per aver enfatizzato troppo le sue origini irlandesi. In realtà, Biden ha fatto una visita altamente simbolica all’Irish Centre for Genealogy and Family History, che lo ha prontamente etichettato come il “più irlandese di tutti i presidenti degli Stati Uniti”. Il rapporto tra Margaret Thatcher e Ronald Reagan era quasi intimo: “una relazione davvero speciale”, commentava entusiasta la BBC. Molto più tardi, tre quarti dei britannici erano indignati dalle politiche di Donald Trump e dal suo comportamento pesante. Boris Johnson si era semplicemente rifiutato di usare il termine “relazione speciale”. Durante la sua visita in Irlanda, Biden ha ora bandito l’amicizia transatlantica nel gelo fino a nuovo ordine – e ha prodotto una brutta battuta con un imbarazzante lapsus: Ha confuso la squadra di rugby neozelandese “All Blacks” con l’unità militare “Black and Tans” (Royal Irish Constabulary Special Reserve), nota per la sua brutalità contro il Sinn Fein e l’IRA in Irlanda, che all’epoca era ancora sotto il dominio britannico…

Previous articleQualcosa di speciale: l’unica isola dell’isola più grande della Germania o Una gemma su Rügen con una grande storia: Üselitz
Next articleCitazione del giorno: “Mi consolo con la solita scusa…” (Geoffrey Hinton)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

forty four − thirty eight =