Vernissage con Jacques Gassmann al SO/ Berlin Das Stue

I quadri di Jacques Gassmann sono appesi all'hotel "SO/ Berlin Das Stue" da domenica 2 aprile 2023. © Münzenberg Medien, Foto: Tatiana Lvova, BU: Stefan Pribnow, Foto: Berlino 2.4.2023

Berlino, Germania (Weltexpress). Jacques Gassmann inaugura personalmente una mostra dei suoi dipinti domenica 2.4.2023 presso il “Berliner Luxury Lifestyle Boutique Hotel SO/ Berlin Das Stue”. Il vernissage ha avuto l’aspetto di una festa ad alto contenuto di tè. Con cibo e bevande, cioè bevande fredde e calde, piatti salati e dolci, c’era gioia in mezzo all’arte, anche se le donne presenti erano tutt’altro che dame di corte, per non parlare degli uomini, anche se l’uno o l’altro avrebbero potuto passare per tali, almeno in quanto diversi.

In linea con l’high tea, alcuni dei presenti erano vestiti in modo elegante, altri in modo casual. Il tè pomeridiano si accompagna a questo, ma anche al classico caffè e a deliziose torte. Il tempo tra il pranzo e la cena può essere trascorso in modo fantastico tra arte e delizie culinarie, soprattutto perché una visita a questo hotel di Berlino può essere abbinata a una visita al Giardino Zoologico. Maggio? Deve!

I quadri di Jacques Gassmann sono appesi all’hotel “SO/ Berlin Das Stue” da domenica 2 aprile 2023. © Münzenberg Medien, Foto: Tatiana Lvova, BU: Stefan Pribnow, Foto: Berlino 2.4.2023

I gestori dell’hotel sono da lodare, insieme allo chef e al pasticcere, per aver concesso a un artista berlinese uno spazio per i suoi quadri. Che questa non sia la prima volta, appare chiaro in un comunicato stampa della SO-Hotels del 24.3.2023. Si legge: “Con Jacques Gassmann, un artista locale inaugurerà nuovamente la sua mostra presso il Luxury Lifestyle Boutique Hotel SO/ Berlin Das Stue il 02.04.2023”. Ed è giusto così.

I quadri di Jacques Gassmann sono appesi all’hotel “SO/ Berlin Das Stue” da domenica 2 aprile 2023. © Münzenberg Medien, Foto: Tatiana Lvova, BU: Stefan Pribnow, Foto: Berlino 2.4.2023

Il comunicato stampa continua: “Con le sue opere uniche, Jacques Gassmann è considerato l’artista che per primo ha trasformato e rivoluzionato il patrimonio asiatico nel mondo occidentale esclusivamente con inchiostri e inchiostro. Attraverso le proprietà fluide del più antico liquido di scrittura del mondo, Gassmann trova possibilità espressive nelle sue opere che si estendono alla fotografia sperimentale e colpiscono per il loro linguaggio formale inconfondibile, seducente e figurativo. Viaggiando, Gassmann trova regolarmente l’ispirazione per ampliare lo spettro cromatico multidimensionale delle sue opere. Così facendo, Jacques Gassmann lavora in cicli di immagini il cui formato spazia dalle dimensioni museali e imponenti al piccolo formato, senza perdere le caratteristiche principali delle sue opere.

I quadri di Jacques Gassmann sono appesi all’hotel “SO/ Berlin Das Stue” da domenica 2 aprile 2023. © Münzenberg Medien, Foto: Tatiana Lvova, BU: Stefan Pribnow, Foto: Berlino 2.4.2023

La mostra, che l’artista inaugurerà personalmente il 2 aprile, presenterà uno spaccato delle opere e delle installazioni di Jacques Gassmann. Successivamente, le opere saranno esposte per tre mesi presso SO/ Berlin Das Stue, dove saranno anche disponibili per l’acquisto.”

I quadri di Jacques Gassmann sono appesi all’hotel “SO/ Berlin Das Stue” da domenica 2 aprile 2023. © Münzenberg Medien, Foto: Tatiana Lvova, BU: Stefan Pribnow, Foto: Berlino 2.4.2023

Nato a Heidelberg il 28 gennaio 1963, Gassmann, considerato “un pittore e disegnatore tedesco”, ha preso la parola dopo che tutti erano sazi e non avevano più sete. Ha parlato di suo padre e della giungla della Malesia, dove è dovuto rimanere per due o tre giorni prima di tornare a casa dalla madre e dove il suo defunto papà “gli sembrava così vivo, a volte non lo era affatto”. Probabilmente solo allora, “quando rientri in te stesso o ti rilassi e improvvisamente senti questa persona, senti la sua presenza”. E questa è stata l’idea per le foto del 1992, quando ho iniziato con questa tecnica”. Intorno a questi quadri si collocano i “quadri più forti, i disegni, i tratti, il movimento, l’espressione, la confusione, la vita”, come li chiamava Gassmann.

I quadri di Jacques Gassmann sono appesi all’hotel “SO/ Berlin Das Stue” da domenica 2 aprile 2023. © Münzenberg Medien, Foto: Tatiana Lvova, BU: Stefan Pribnow, Foto: Berlino 2.4.2023

Die anderen Bilder seien die „meditativeren“. Das erste sei ausgelöst worden durch einen Besuch von Joachim Büchner, der am 7.10.1929 in Jena geboren wurde und am 29.1.1991 in Hemmingen bei Hannover starb, dem ersten Direktor des Sprengel-Museums in Hannover. Jacques Gassmann sei so aufgeregt gewesen, daß er, während Büchner am Tisch bei Kuchen und Kaffee saß, so wie wir am Sonntagnachmittag im Hotel am Zoo, er gesprochen und Bilder gezeigt habe und erst am Ende gemerkt habe, „daß er da gewesen war“. Also erst, als die Anspannung von ihm gefallen sei, sei er ihm „aufgefallen“, so daß er den „Tisch drei Tage lang nicht abgedeckt“ habe. Grassmanns Bilder werden länger hängen „im Berliner Luxury Lifestyle Boutique Hotel SO/ Berlin Das Stue“.

Previous articlePotenza mondiale Cina
Next articlePrima della partita Benfica Lisbona vs Inter Milano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

− one = seven